AAA: Stiamo cercando persone che amano scrivere e fare un' informazione libera e di Tendenza. Il blog Cervelliamo ti aspetta come Autore. Potrai divertirti nel trattare qualsiasi argomento e guadagnare da quello che scrivi. Invia un articolo di prova dalla sezione: "INVIACI IL TUO ARTICOLO! "

martedì 31 maggio 2011

Primi piatti: risotto con avocado e gamberi

Pubblicità
Con la bella e calda stagione è facile che diminuisca la voglia di mangiare piatti fumanti, che invece son tanto graditi nelle giornate fredde.
Ecco allora che prendono il via le pietanze fredde, semplici e veloci, nonché colorate e "allegre", che fanno spesso uso di frutti esotici da inserire nelle ricette dei primi piatti.

Oggi daremo la ricetta di un gustoso primo, fatto con riso, gamberetti e il frutto esotico dell'avocado, ideale per chi voglia prepararlo in vista di una giornata fuori casa!

Ingredienti:
  • 300 gr di riso
  • 250 gr di gamberi (anche surgelati)
  • 2 avocado maturi
  • 100 gr di pomodorini ciliegia
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • olio, sale, pepe
Fate bollire il riso in abbondante acqua salata; una volta cotto, scolarlo e passarlo sotto l'acqua fredda; sgocciolarlo e metterlo in una ciotola a raffreddare.
Bollire per 3 minuti i gamberi in acqua salata; scolarli e farli intiepidire.
Tagliare a cubetti piccoli gli avocado e spruzzarli col succo di limone.
Tagliare a pezzetti i pomodorini; unire al riso gamberi, avocado, pomodorini e condire con olio.
Conservare in frigo per un'oretta prima di servirlo; potete decorare il piatto con rametti di aneto e qualche gamberetto.

Ricordiamo che gli avocado non sono sempre facile da trovare, ma soprattutto sono ancora un pò costosi da noi e bisogna stare attenti a non farsi rifilare frutti troppo acerbi o di qualità "scadente".
Quando lo acquistate, per vedere se esso è arrivato alla "giusta" maturazione", con il pollice esercitate una piccola pressione sulla superficie: se è duro e lo prendete ugualmente, non consumatelo subito ma lasciatelo maturare qualche giorno (non in frigo!); se si forma un solco, forse è fin troppo maturo ed è meglio allora scegliere un frutto su cui non si formano solchi, pur non essendo duro come una pietra.
Il frutto va tagliato in tutta la sua lunghezza, come una mela, facendo attenzione al nocciolo.
E' un frutto molto calorico, ricco di potassio, vitamina B ed E.



Cerca altre notizie di tuo Interesse o Condividi!

Nessun commento :

Posta un commento